_Logo spalla

“Il mistero, la voce, il caffè”
La donna di Haiti nel blues

John Papa Boogie Blues Band
in concerto

Sul palco, i grandi classici del blues, con contorno di coinvolgenti assoli strumentali e trascinanti arrangiamenti ritmici, in un esplosivo mix di struggenti ballate, incalzanti shuffle, intrecci funk e sonorità africane. Venerdì 26 alle 23, in piazza, a Malfa

La band si era costituita, quasi per scherzo, all’inizio del 1985, per esaudire un grande desiderio del “giovane” Gianni Frasi che fin da adolescente portava segretamente con se la passione per il canto e una sconfinata attrazione per la musica nera dei grandi padri del Blues (Robet Johnson, Elmore James, Muddy Waters, Albert King e Freddy King).

In quella prima formazione faceva parte anche il chitarrista Antonio Piacentini: l’incontro tra i due fu determinante, nacque subito un sodalizio artistico, proficuo e ininterrotto durato fino al 1997 anno in cui la band interruppe l’attività.

In quel primo lungo periodo la Band si era posta all’attenzione del pubblico e della critica musicale specializzata come una delle più interessanti del panorama “blues” italiano, partecipando a importanti rassegne e festival, collaborando con numerosi artisti italiani e stranieri (Lousiana Red, Luther Johnson, Johnny Copeland) e realizzando nel 1987 un primo lavoro discografico “Hot and Cold”, inserito dalla nota rivista musicale “Chitarre” tra le 10 migliori produzioni blues fino allora apparse sul mercato discografico italiano.

Dopo tredici anni di silenzio, spinti dalla forza del loro nuovo progetto musicale, la John Papa Boogie è tornata ad esibirsi sempre guidata dalla trascinante e carismatica voce di Gianni Frasi e dall’inconfondibile suono della chitarra di Antonio Piacentini insieme all’eccellente Antonio Fedeli al sax, già colonna portante della prima formazione, a cui si sono oggi aggiunti, quattro giovani talenti della scena musicale italiana, GianMaria Tonin alla batteria, Mirko Sala al piano/organo, Marco Bosco al basso e Nicola Cipriani all’altra chitarra.

La nuova vita della band è iniziata a marzo del 2010 con una serie di concerti di grande successo a Padova, Crema, Verona, Lech, Treviso, Milano, Trento e Brescia serviti per la preparazione di un nuovo lavoro discografico, la cui presentazione ufficiale è avvenuta recentemente con un trionfale concerto tenutosi al Panic Jazz Club di Marostica in provincia di Vicenza.

Il disco intitolato “The Incredible” raccoglie nove bellissimi brani dedicati alla terra di Haiti e al suo popolo dove abita lo spirito del blues di tutto il mondo.
Il 07 gennaio 2011, su Rai Radio Uno, durante la trasmissione “Tornando a Casa” la famosa conduttrice Enrica Bonaccorti ha presentato il loro disco, definendo “incredibile” il suono del gruppo e “divina” la voce di Gianni.

Il 17 aprile 2011 il gruppo approda con un esplosivo concerto nel tempio parigino della musica da ballo “Le Rex Club” enorme sala ricavata nei sotterranei bunker del cinema-teatro “Le Grand Rex” il più importante di Parigi (2800 posti a sedere, il più grande schermo in Europa).

Nei mesi estivi il gruppo si è esibito con grande successo in numerose manifestazioni tra cui il tradizionale raduno annuale al Vela Club di Civitanova Marche, la festa del Miele al Castello di Thun a Trento e un memorabile concerto a mare nel più esclusivo Hotel del mondo il San Pietro di Positano.

Il 2012 si apre alla grande con una serie di grandi concerti all’Inverness Pub di Treviso, all’esclusiva festa Summa a Magrè (Bz) al Club Joe Peenas di Milano, in Piazza Palladio a Vicenza, al Plinius di Pescara, in piazza a Castelfranco, per volare poi con un grandioso finale di stagione prima a Copenhagen al mitico jazz Club Montmartre ed iniziare in grande stile il 2013 a Roma per un tutto esaurito alla Casa del Jazz a Roma.

Nei primi mesi di quest’anno, il gruppo ha lavorato alacremente attorno all’intrigante idea di stampare tre nuovi pezzi incisi sullo storico microsolco a 45 giri, il disco piccolo in vinile, che è stato presentato alla fine di maggio con gran risonanza e successo di pubblico in un concerto trionfale alla 55-esima mostra dell’arte “La Biennale” di Venezia.

Per ultimo il recentissimo concerto nella super affollata area del Market Row nel quartiere Londinese di Brixton, che ha avuto una straordinaria eco di pubblico e stampa.

Per l’appuntamento in calendario, la John Papa Boogie regalerà agli spettatori un’ora e mezza di classici del blues, segnati dalla possente quanto unica voce “black” di Gianni Frasi, da coinvolgenti assoli strumentali e
da trascinanti arrangiamenti ritmici, in un esplosivo mix di struggenti ballate, incalzanti shuffle, intrecci funk e sonorità africane.

(Antonio Di Lorenzo – Responsabile redazione Cultura e Spettacoli – Gruppo giornalistico PubliAdige)