Dopo il Premio Speciale Nastri d’Argento 2022 per “Cùntami” di Giovanna Taviani – il film dedicato ai cantori orali siciliani che annovera tra le sue location gli splendidi fondali di Pollara – arriva il primo ciak eoliano per il documentario “CAP 1 SALINA. La sfida contemporanea dei sapori della memoria”, diretto da Daniele De Michele, in arte Donpasta, già vincitore del Premio Signum al SalinaDocFest 2021 con il doc “Naviganti”. Isole Vucani Energia sarà il titolo di un altro focus sul territorio eoliano, realizzato in collaborazione con Green Salina Energy Days, che si terrà il 30 giugno alla Casa del Cinema di Roma e il 18 settembre a Santa Marina di Salina.

Giovanna Taviani – impegnata nella preparazione del lancio della XVI edizione del SalinaDocFest, il Festival Internazionale del Documentario Narrativo da lei diretto che si terrà a Roma dal 30 giugno al 3 luglio e a Salina dal 15 al 18 settembre –  riceverà venerdì 6 maggio alla Casa del Cinema di Roma il Premio Speciale ai Nastri d’Argento 2022 per “Cùntami”. Il film, dedicato a Mimmo Cuticchio e ai nuovi narratori orali siciliani e presentato nel 2021 a Venezia per Le Giornate degli Autori, sarà in concorso a Milano nella sezione #FrameItalia per Sguardi Altrove Film Festival (11 maggio). Spettacolari le immagini subacquee realizzate nei fondali di Pollara a Salina, il luogo in cui nacque nel 1945 la mitica Panaria Film, che con i suoi documentari raccontò le Eolie e il loro mare al mondo.

Il forte legame tra la regista romana e le isole dà vita ora a un nuovo progetto realizzato nell’ambito di SDF 2022 e realizzato con il contributo di Regione Siciliana – Assessorato delle Attività Produttive. In questi giorni è stato battuto il primo ciak del documentario “CAP 1 SALINA: Eolie, la sfida contemporanea dei sapori della memoria” di Daniele de Michele e Giovanna Taviani, per la regia di Daniele De Michele, in arte Donpasta, già ospite del Festival con “I villani” nel 2019 e vincitore del Premio Signum nel 2021 con “Naviganti”. Il film fa parte dell’iniziativa “Speciale Tradizione e Innovazione nella cucina eoliana. Un viaggio tra future memorie dei sapori delle Isole Eolie”. Sarà un itinerario di narrazione alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche locali, raccontato dagli stessi produttori delle isole, intervistati da Donpasta, chef, teorico del cibo e documentarista. Il primo capitolo sarà realizzato a Salina, isola pilota dell’intero progetto e centro nevralgico di tutto l’arcipelago per gli antichi commerci di sale, malvasia, vino e capperi: una storia che esprime l’identità profonda dell’isola verde.

Premio-Signum-Studenti-Naviganti-Daniele-De-Michele
Premio Signum – Daniele De Michele – Studenti e Professoressa M.A. Drago

Un altro importante focus sul territorio, con proiezioni e incontri, è intitolato ISOLE VULCANI ENERGIA e farà da ponte ideale tra la sezione romana e quella eoliana del Festival: sarà inserito nella giornata di apertura del SalinaDocFest, il 30 giugno alla Casa del Cinema di Roma – con l’intervento del fotografo e filmaker Cris Toala Olivares (Olanda), autore del libro fotografico “Living with Volcanoes” (in anteprima al festival con edizioni Terra) da cui è tratta la photo concept della XVI edizione del SalinaDocFest, scattata al largo di Stromboli, e con  Marco Pinna redattore di National Geographic Italia.

SalinaDocFest XVI – fotografia di Cris Toala Olivares

Si tornerà sul tema nella giornata conclusiva a Santa Marina di Salina, il 18 settembre con Filippo Martines (Energy Manager dei tre Comuni dell’isola, Leni, Malfa e Santa Marina) e Francesco Italiano (Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia di Palermo) coordinatore di progetti di ricerca su vulcanismo sottomarino energia da sistemi vulcanici, con una particolare attenzione per l’ambiente sottomarino delle isole Eolie. Dedicato all’ambiente con l’obiettivo di indagare il rapporto tra energie isole e vulcani, il focus è realizzato in partnership con Green Salina Energy Days. Dal 2019, infatti, Salina è tra le prime sei “Isole Pilota della UE” per la transizione energetica, il programma attraverso il quale il Segretariato Europeo “Clean Energy for EU Islands” favorisce il percorso delle piccole isole verso l’autosufficienza energetica e la sostenibilità ambientale e sociale.