Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Il prestigioso riconoscimento verrà assegnato dall’Associazione Montatori Cinematografici e Televisivi.

 

 

pressa-catozzoPer il premio al miglior montaggio l’A.M.C. riconferma la collaborazione con Alberto Catozzo, figlio del noto montatore Leo Catozzo, inventore della pressa detta Catozzo, giuntatrice di pellicola a nastro adesivo che rivoluzionò non solo la tecnica ma anche il linguaggio cinematografico internazionale.

La “Pressa Catozzo”, strumento non più usato nell’era del digitale, diventa così una simbolica testimonianza dell’ inventiva e della ricerca caratteristiche della riscrittura filmica della fase di montaggio.

Il premio destinato al montatore sarà una pressa Catozzo 16mm, storicamente il formato più diffuso nel documentario.

La pressa è prodotta dalla C.I.R., azienda che lo stesso Leo Catozzo, dopo aver brevettato la sua invenzione, fondò e che ancora oggi produce attrezzature professionali per il cinema.

La giuria selezionatrice sarà composta da: Ilaria Fraioli, Luca Carrera, Luca Gasparini, Annalisa Forgione e Paolo Petrucci.